Sito non ufficiale

Circolazione del sangue

Francesca il 22/12/2017 ha scritto:
Sono celiaca e bevo giornalmente Olife. Ho riscontrato un grande miglioramento nella mia circolazione sanguigna e mi sono spariti fastidiosi dolori dietro alle ginocchia che non riuscivo a debellare con alcun farmaco.
P.S.Sarebbe bello che Evergreen potesse ottenere il certificato della spiga barrata dall’Associazione Italiana Celiachia per l’Olife.

Francesca D. il 26/01/2017 ha scritto:
Dopo avere visto i risultati eccellenti su pressione e colesterolo su mio marito senza cambiare dieta, perché non credeva assolutamente in Olife è quindi ha mangiato normalmente mi sono convinta provarlo. Nonostante avessi un solo problema ENDOMETRIOSI. Ma non vi erano testimonianze a riguardo. Lo iniziai a prendere per quello che fa a tutti. In pratica circolazione. Pelle più morbida e difese immunitarie. E tanta energia. Invece sarò devota a vita a olife perché ha reso le nostre vite migliori. Oltre a tutto ciò che ho riscontrato in tre mesi ha anche un potere sfiammante più della morfina che prendevo per calmare i dolori ogni mese. L’endometriosi è lì ma il lavoro enorme che fa Olife ogni giorno mi ha liberato dai farmaci e dal dolore. Grazie Olife!

Barbara C. il 07/07/2016 ha scritto:
Buongiorno, sono Barbara ho sofferto da tanti anni di insufficiente circolazione sanguigna e linfatica soprattutto agli arti inferiori. Sto prendendo l’infuso di foglie di olivo da circa un mese e già sto notando i primi risultati cosa che non ho avuto facendo altri trattamenti mirati al caso. Cosa non meno importante ho avuto una diminuzione del peso corporeo non tanto per aver perso chili superflui perché sono di costituzione magra ma ho notato un’ accelerazione del metabolismo e automaticamente una velocità di circolo di fluidi corporei. Per questa mia esperienza anche se da breve periodo consiglio vivamente questo prodotto davvero completo ed estremamente drenante.

Giulia A. il 10/06/2016 ha scritto:
Buongiorno, porto la mia testimonianza sugli effetti benefici di questo infuso di foglie d’olivo: mia mamma, di 60 anni, assume il prodotto da metà aprile. Da parecchi anni soffre di vene varicose alle gambe e di periodiche flebiti che vengono curate con punture e l’assunzione di alcuni farmaci. In tempi sorprendentemente brevi (a circa metà della seconda bottiglia), sia lei che mio padre si sono accorti che la situazione delle sue vene è migliorata: sono meno infiammate e meno evidenti!

Franco M. il 04/03/2016 ha scritto:
Buongiorno a tutti, ormai sono il caso in casa. Seconda testimonianza dopo l’infarto occorsomi il 25 novembre 2014: l’infarto, dovuto ad un trombo, aveva causato seri danni al mio cuore che per quasi metà era inattivo, considerato il fatto che è stato senza flusso sanguigno per 5 ore a detta del chirurgo. Comunque è da luglio che assumo regolarmente questo infuso e, come ho detto nella precedente testimonianza, il mio apparato circolatorio risultava pulito ( zero residui di colesterolo e questo già mi ha dato una grande mano per evitare farmaci pesanti quali il cumadin che in casi di infarto è quasi di protocollo); sono stato dimesso dall’ospedale il 2 dicembre e, considerato lo studio pubblicato che riguarda l’OLEUROPEINA riferito agli effetti che ha sui tessuti cardiaci ho assunto da quel giorno circa 200 ml di infuso di foglie d’olivo al giorno in concomitanza con i farmaci prescritti dall’ospedale. 30 gennaio visita sotto sforzo sul tapis roulant non mi stancavo allora mi hanno fatto scendere prima di colare di sudore (90 battiti su 130 di pressione massima quando ero di corsa) infermiera che mi ha fatto un sorrisino e mi ha detto vai a fare l’eco al cuore che poi vediamo (già pronto per me il pacemaker) eco altrettanto stupefacente, a parte la cicatrice dovuta all’infarto il cuore ha ripreso il suo funzionamento regolare un buon 90 %, colesterolo a 100 totale mi hanno ridotto della metà le statine e mi hanno spiegato che non ero normale, quello che di protocollo dovevano farmi era installarmi il pace maker, mi hanno spiegato che il danno che il cuore aveva subito se iniziava il processo di guarigione lo avrebbe dovuto fare a distanza di qualche anno non in 2 mesi. La mia faccia era sempre più sorridente e ho spiegato loro che insieme alle medicine prendevo un antico rimedio un infuso di foglie di ulivo. Ma non è finita qui mi hanno prescritto un olter, un monitoraggio di 24 ore al cuore e mi aspettavo andasse bene ma è andata meglio…dai risultati emersi sono scomparse le mie apnee notturne….beh che dire….Grazie Livio Pesle, grazie a Gianni che mi ha fatto conoscere Evergreen, grazie a me stesso per aver creduto e grazie a questo infuso che ha fatto un lavoro meraviglioso col mio cuore!